Lumaca Madonita nasce dal desiderio di tre grandi amici di creare qualcosa di innovativo e unico. Davide Merlino, Michele e Giuseppe Sansone, motivati dalla ventennale esperienza nel settore agricolo dei fratelli Sansone e dall’esperienza decennale nel settore marketing e comunicazione di Davide e mossi da un forte entusiasmo, si sono uniti per realizzare uno dei più grandi allevamenti di lumache d’Italia.

Oggi la Lumaca Madonita, con i suoi 40.000 mq di terreno e più di 1800 allevamenti nati in collaborazione con altri allevatori italiani ed esteri, è il più grande allevamento a campo aperto d’ Italia e riesce a commercializzare circa 200.000 kg di lumache da gastronomia all’anno.

L’azienda siciliana, negli ultimi anni, si è affermata in Italia e all’estero. Oltre all’allevamento di chiocciole, destinati al settore gastronomico, spiccano altri prodotti di eccellenza, quali il caviale di lumaca (le premiate Perle delle Madonie) e la bava di lumaca (con il marchio “Helipure”).

Dal 2014, l’azienda è stata certificata Eccellenza Italiana e ha ricevuto decine di premi da enti pubblici e privati come impegno ed innovazione imprenditoriale e confermata tale negli successivi fino ad oggi.

Lumaca Madonita è anche un punto di riferimento in Italia per chiunque volesse cominciare ad allevare lumache. Sono infatti a disposizione per la progettazione, la consulenza e la fornitura di materiali elicicoli.

TerraGlobale.it ha intervistato gli imprenditori di Lumaca Madonita.

 – La Vostra azienda nasce da un progetto di tre amici grazie all’intuizione di investire nel settore dell’elicicoltura. Collaborate con oltre 1800 allevamenti in Italia e all’estero. Avreste mai immaginato di arrivare a un tale livello?

No… in realtà non avevamo neanche immaginato di poter diventare dei consulenti nel settore, ma l’esperienza diretta fatta sul campo ci ha dato la possibilità di creare un nuovo metodo di allevamento molto più innovativo rispetto ai metodi tradizionali e da li siamo diventati punto di riferimento per il settore in Italia e all’estero.

– Uno dei pilastri su cui la vostra Azienda si basa è la formazione per chiunque volesse approcciarsi all’allevamento di lumache o semplicemente specializzarsi. Qual è il miglior modo per iniziare un allevamento? Che consigli potreste dare a chi volesse investire in questo tipo di lavoro?

La prima cosa in assoluto che consiglio è quella di affidarsi a persone serie con esperienza reale e soprattutto di andare a visitare di persona l’allevamento di chi si propone come possibile formatore. Purtroppo, il nostro, è un settore pieno di “squali” quindi è fondamentale conoscere di persona e toccare con mano prima di avventurarsi e soprattutto di valutare tutti i sistemi di allevamento e scegliere quello più opportuno.

– Oltre al commercio di lumache nel settore della gastronomia, la vostra Azienda spicca per altri prodotti di eccellenza, come le uova di lumaca (conosciute anche come caviale di lumaca) e la bava di lumaca. Quanto incidono questi prodotti sulla resa e la popolarità dell’azienda?

Ad oggi il nostro core business è sempre la lumaca da gastronomia. La cosmetica, con la nostra linea Helipure, e le Perle delle Madonie (Caviale di lumaca) sono solo una piccola percentuale del fatturato, anche se in realtà, negli ultimi anni Helipure ci sta dando davvero delle grandi soddisfazioni con una crescita di vendite davvero importante.

– Sappiamo che il settore dell’alta ristorazione è di continuo sotto i riflettori, così come quello dei prodotti per la cura della persona. In un mondo dove la nuova frontiera sono i social, come lavorate per promuovere i vostri prodotti d’eccellenza?

Da sempre, Lumaca Madonita, ha investito sulla comunicazione e l’immagine aziendale facendolo per lo più sui canali social. Da 3 anni a questa parte, abbiamo confluito i nostri investimenti esclusivamente sulla comunicazione social in quanto riteniamo sia per noi l’unico mezzo che possa darci un riscontro reale, visto la particolarità del nostro settore.

– Le vostre Perle delle Madonie, le uova di lumaca, provengono dal territorio della dorsale montuosa delle Madonie, nella parte settentrionale della Sicilia. Quanto influisce il clima in cui le lumache vengono allevate? E quanto influisce il tipo di alimentazione delle lumache?

La produzione delle Perle delle Madonie non è soggetta ai cambiamenti climatici in quanto la produzione avviene all’interno di una stanza con temperatura, umidità e fotoperiodo controllate. Cosa diversa invece è per le lumache che sono allevate a campo aperto. In quel caso il clima è un fattore fondamentale e spesso “decide” sulla durata del ciclo di produzione. Le lumache sono animali particolari, molto sensibili all’umidità e alle temperature ma in Italia siamo fortunati perchè le chiocciole (nome corretto degli animali da noi allevati) sono presenti sul tutto il territorio e qualsiasi altitudine e questo ci avvantaggia nel loro allevamento infatti, hanno dei periodi di letargo che le protegge dal troppo freddo o dal troppo caldo, dandoci la possibilità di allevarle in qualsiasi regione italiana.

Per eventuali approfondimenti visitate il sito: www.lumacamadonita.it